20.10.17

CUSCINO VAN GOGH E L'ARTE PER ME //
VAN GOGH PILLOWCASE, ART FOR ME

“Non sono sensibile all'arte contemporanea, perché per me tutto ciò che non mi fa provare emozioni è qualcosa che non mi tocca.”
/
“I’m not sensitive to contemporary art, because in my opinion, all things that do not give me emotions are things that do not touch me.”
Jean-Michel Guenassia


Attenzione: il contenuto di questo post potrà sembrare ad alcuni banale e ad altri contestabile, scusatemi non sono una fonte autorevole, ma non posso fare a meno di dire quello che penso almeno qui nel mio blog.
.
Amo la storia dell’arte, da sempre, grazie alla zia che mi ha portata fin da piccola in musei e chiese.
.
La prima volta che ho visto l’Assunta del Tiziano nella chiesa dei Frari avevo 3 anni, e ho avuto una specie di sindrome di Stendhal… mi sono bloccata lì davanti all’altare per un bel po’ di tempo, mi ha rapita.

/

Attention: this post could seem banal or disputable to some readers, I’m sorry  I’m not an authoritative source, but I can’t help it, I need to say my thought here on my blog.
.
I love art history, I started loving it early, thanks to my aunt, who used to bring me in museums and churches.
.
First time I’ve seen Tiziano’s “Assunta” in Frari church I was only 3 years old, and  I had a kind of Stendhal syndrome… I stopped in front of the high altar for so long, I felt fascinated.



La storia dell’arte era la mia materia preferita a scuola, il rinascimento è il periodo che preferisco.
.
Fra le arti la pittura mi conquista più di tutte; i pittori che amo di più?
Giotto, Dürer, Michelangelo, Tiziano, Giorgione, Van Eyck, Hayez, Vermeer, Monet, Klimt, Van Gogh.
.
Chi per il genio, chi per la tecnica, chi per i soggetti, ma tutti per l’emozione.
IO penso che l’arte se non emoziona non è vera arte.

/

Art history was my school favorite subject, and Renaissance is my favorite age.
.
Among arts, the one that catchs me more than others, is painting; my favorite painters?
Giotto, Dürer, Michelangelo, Tiziano, Giorgione, Van Eyck, Hayez, Vermeer, Monet, Klimt, Van Gogh.
.
Some because of the genius, some because of the technique, some because of the subjects, but all because of emotions.
I think art is not real art, if it does not bring emotion to you.







L’emozione può nascere per la bellezza e imponenza di un’opera architettonica, per il grado di difficoltà e tecnica raggiunti con una scultura o un dipinto, per il messaggio, per la curiosità che scatena l’opera sul soggetto che rappresenta o su chi l’ha rappresentato e perché.
.
Lo so che per molti la definizione di arte è legata all’innovazione e all’espressione del suo tempo, ma io mi trovo d’accordo con la frase di Guenassia. Purtroppo raramente l’arte moderna e contemporanea mi arrivano al cuore o alla mente. Quindi, spesso, ciò che viene definito arte oggi, per me non lo è. In particolare non mi arriva tutto ciò che è volgare o brutto senza uno scopo.
Ecco l’ho detto, ora criticatemi pure.

/

Emotions can come from beauty and majesty of an architectural work, from difficulty and technique used in sculpture or painting, from the message, from the curiosity the piece produces to discover about its subject or the author and his subject choice.
.
I know that many people say that art is innovation and expression of its age, but I agree with Mr. Guenassia. Unfortunately it’s rare that modern and contemporary art reaches my hearth or mind. So, often, what is called art today, for me, can not been called art. In particular I don’t consider art, ugly and vulgar things, without a scope.
Here it is,  I think so, now you can criticise me.



Perché oggi ho sentito il bisogno di dirlo?
.
Perché ieri sono stata a vedere al cinema “Loving Vincent”, in previsione di andare appena possibile a vedere la mostra su Van Gogh a Vicenza.
Conoscevo la triste storia della sua vita, in questo film raccontata in modo davvero originale, e l’ultima frase del film ha risvegliato qualcosa in me.

Vincent si augurava che, un giorno, lo spettatore guardando i suoi quadri potesse percepire la sua sensibilità.

Non so se abbia scritto lui quella frase in una delle tante lettere per il fratello o sia qualcosa che gli autori del film hanno tradotto dall’insieme, ma di sicuro la sua sensibilità emoziona ancora oggi. Ho visto in passato dal vivo alcuni dei suoi quadri e non vedo l’ora di andare alla mostra a Vicenza!

/

Why today have I feel the need to say this?
.
Because yesterday I’ve seen “Loving Vincent” movie, in relation to the idea to visit, as soon as possible, Van Gogh exhibition in Vicenza.
I’ve learned before about his sad life-story, this movie tells it in an original way, and the last sentence touched me inside.

Vincent wished that, someday, who sees his paintings could feel his sensitivity.

I don’t know if he has written this sentence in someone of his letters or the movie authors have written this for him, but for sure his sensitivity still brings emotions. I’ve seen before some of his paintings and I can’t wait to visit the new exhibition in Vicenza!




Collegando tutto questo al contesto del mio blog vi lascio con un piccolo progetto fai-da-te che mi ha permesso di portare in casa mia un quadro di Van Gogh!

/

Connecting this matter to my blog, I show you a little diy project that brings in my home a Van Gogh Painting!



Due anni fa sono stata a Milano a visitare due mostre a Palazzo Reale una su Chagall e una su Van Gogh.
In quell’occasione ho acquistato come souvenir un canovaccio da cucina con la stampa del quadro “Paesaggio con covoni e luna che sorge”, fin da subito con l’intento di non usarlo per asciugare i piatti….. Era troppo bello! 
.
L’ho accoppiato ad una tela gialla che avevo e ne ho fatto una federa da cuscino!
Così anch’io ho un quadro di Van Gogh in camera! (Oltre ad uno di Klimt! 😊)

/

Two years ago I went to Milan and visited Chagall and Van Gogh exhibitions in Palazzo Reale.
In that occasion I bought a printed kitchen towel with  “Landscape with sheaves and rising moon”; from the beginning I knew that I can not use it to dry dishes…..Too beautiful! 
.
This cotton towel, matched with a yellow fabric, becomes a pillowcase!
That’s how I have a Van Gogh Painting in my bedroom! (In addition to the Klimt one! 😊)







1 commento:

Lasciami un commento, puoi scegliere anche il profilo ANONIMO ma una firma è sempre gradita!
Con il profilo Anonimo a volte è necessario abilitare i cookies di terze parti sulle impostazioni del vostro browser internet =es. chrome/IMPOSTAZIONI/avanzate-IMPOSTAZIONI CONTENUTI SITO/COOKIE/consenti cookie di terze parti. Per ulteriori informazioni vedere il POST 19-1-17 English language and comments

Leave a comment, you can use ANONYMOUS profile, if you prefer, but a sign after the comment is welcome!
With Anonymous profile sometimes it is necessary to enable third party cookies on your internet browser = ex. chrome/SETTINGS/advanced-SITE CONTENTS SETTINGS/COOKIE/enable third party cookies. For further information see this POST 19-1-17 English language and comments